San Sebastiano al Vesuvio: Palumbo Corinne e Muccio Antonio TRADITORI degli elettori de “il popolo di San Sebastiano Manzo Sindaco”

This post has already been read 1773 times!

corinna muccio

Share Button

One Response to San Sebastiano al Vesuvio: Palumbo Corinne e Muccio Antonio TRADITORI degli elettori de “il popolo di San Sebastiano Manzo Sindaco”

  1. Umberto vastarini says:

    Questo manifesto contribuisce, ahi lui, a riportarmi alla mente uno dei più tristi episodi della mia non più giovane vita.
    E ne ricordo, ancora, ogni istante.
    Mancavano pochi giorni alle scorse elezioni. Era una domenica mattina. Ero accanto ad una meravigliosa personcina, alla quale mi lega un profondiddimo affetto. D’ un tratto mi si avvicinò l’ex consigliere della lista ” IL POPOLO VESUIANO – MANZO SINDACO “, il signor Muccio Antonio. Al quale, ahimè, mi legava un annoso affetto.
    Cosa aggiungere? Ero certissimo che si sarebbe presentato nella medesima lista della scorsa elezione. Nella quale, oggi me ne pento amaramente, fu eletto. E per la quale elezione mi impegnai non poco.
    Immagino che molti di Voi, Miei Carissimi Amici Concittadini, avrete votato per costui. Per cui, Vi ritrovo accanto a me, con lo stesso amaro in bocca per il suo tradimento.
    Nulla !!! Nulla portà recedere dal sentimento di ripula che provo per costui.
    E mi verrebbe da chiedergli se quando mi salutò e mi strinse la mano, se già da allora, nel suo animo veniva a crescere quel sentimento di voler tradire COLUI che l’ aveva sollevato agli onori della politica. Seppure, locale.
    Allora? Allora, signor Muccio Anonio, tutti coloro che hanno avuto l’ errata idea di farla tornare alla ” gloria ” dell’ emiciclo?
    Leggiamo le parole del Mio e Nostro Amico Consigliere Signor Gennaro Manzo, che, fossero parole da lei pronunciate, davveo davvero darebbero la malsana idea che, NON GIA’ CHE lei NON ACCETTASSE IL MODO DI FARE POLITICA DELLO STESSO SUO CAPOLISTA IL CONSIGLIERE SIGNOR GENNARO MANZO.
    Via, da lei, ormai ci aspetteremmo un minimo di dignitosa … verità.
    Dite, signor Mucio Antonio e lei signora Palumbo Corinne provate, almeno in alcune occasioni, di non voler prendere peri fondelli i Cittadini. Ed in special modo COLORO CHE HANNO AVUTO LA CATTIVA IDEA DI CREDERE IN VOI DUE.
    Leggendo quanto c’ è scritto su questo manifesto e, di certo, non abbiamo nulla da eccepire, vi sareste preso un periodo di…. di cosa?, assentandovi dai consigli comunali?
    Avete atteso che gli attuali vostri colleghi di cadreghino nella maggioranza, emenassero quelle delibere per le quali, NON POTRESTE ESSRE ACCUSATI DI AVER PARTECIPATO ALLE LORO APPROVAZIONI, PER CUI STATE PROVANDOVI AD ELIMINARCI??????????
    Sapete, signor Muccio Antonio e signora Palumbo Corinne, non pretenderete mica che dovessimo credere a quanto potreste dire per…. discolparvi.
    Credetemi, nesuno di noi avrebbe la benchè minima intenzioni di porvi simili domande.
    Una volta che iniziate a m,entirci, poi è più facile ontinuare su quella strada.
    Mi si consenta il dirvi, anzi di chiedervi:
    Ma cosa vi hanno promesso?
    Non vi eravate accordti che, ormai,il numero di assessori e consiglieri nella giunta, era ormai completo?
    Ci si dice che avreste formato un altro partito.
    Emmbè? Perchè NON farlo PRIMA?
    Dite la verità, avevate paura di fare un enorme FLOP!!!!! Per cui, vi siete agganciati al Mio e Nostro Amico Consigliere Signor Gennaro Manzo.
    E QUEST’ UOMO, UN UOMO DAL CUORE IMMENSO, sè prodigato per voi.
    Consentitemi di dirlo, senza alcun timore:
    Signor Muccio Anonio e signora Palumbo Corinne, per quanto vi sia possibile e se ancora risiede in voi due un minimo di pudore:
    VERGOGNATEVI !!!!!!!!!!
    E soprattutto, vergognatevi perchè, giusto in questi ultimi giorni, si è ancor meglio evideniata la vostra incapacità di avere un qualsiasi peso decisionale sulle politiche di questa maggioranza che ci (s)governa.
    Cosa credevate che vi fosse offerto un pur piccolo cadreghino… un piccolissimo angolino su uno di ” quei ” cadrehini?
    Mi si consenta il dirvelo, ci apparite un tantino ridicoli nel vostro sforzarvi di mettervi in mostra.
    Vi hanno immediatamente fagocitati.
    E quanto descritto in questo manifesto contribuisce a creare in moi un senso di asspluta repulsione, nei vostri confronti.
    Per giovani come siete vi sarebbe prospettata per voi una radiosa possibilità in un domani nella poliica del Nostro Paesino. Avreste avuto un fenomenale trampolino di lancio.
    Avevamo bisogno della vostra gioventù. Avevamo bisogno del vostro enusiasmo.
    Avete fatto strame della nostra volontà di portarvi in alto.
    Ormai, dopo le tantissime occasioni perdute da questa sorta di maggioranza e dei suoi sostenitori.
    Avevamo bisogno di voi, signor Muccio Antonio e signora Palumbo Corinne.
    Avete preferito la strada più……. breve: quella del tradimento !!!!!!!
    Vi siete fermati a metà strada. E nemmeno !!!!!!!!!!!!!
    Per la forma del ” do ut des “, sarebbe bello conoscere su quli basi avete ” offerto ” il vostro voto alle delibere della maggioranza. Di grazia, cosa avete ottenuto? sarebbe bello saperlo.
    Come ci fa notare il Mio e Nostro Amico Consigliere Signor Gennaro Manzo, lei signora Palumbo Corinne è una vecchia conoscenza dello stesso di cui sopra.
    Dica, ma davvero davvero quest’ Uomo è così negativo da…… da MERITARSI UNA SIMILE COLTELLATA ALLA SCHIENA?
    ERAVATE COSI’ SICURI DEL VOSTRO ” FLOP “, VI FOSTE PRESENTATI DA SOLI CHE AVETE CONCERTATO, DI CERTO, CON LARGO ANTICITO CIO’ SAREBBERO STATE LE VOSTRE MOSSE FUTURE.
    E vi preghiamo, egregi ed esimi signor Muccio Antonio e signora Palumbo Corinne, di non voler prendere in considerazione il fatto che voleste prenderci per ” minus habentes “. Qualora ci vorreste propinare chissà quali ” proposte ” che vi opporreste alle delibere della maggioranza.
    Abbiamo già avuto conferme di quanto supponevamo, dopo il vostro tradimento.
    E per noi è soddisfazione rebderci conto che, anche alzaste il ditinio per dare un segno di ” opposizione “, è cosa inutilissima quel dito alzato.
    Di certo il signor Muccio Antonio ricorderà cosa accadeva nel suo sollevare il ditino.
    Il vostro apporto alla politica dissennata di questa maggioranza sarà pari a zero. Lo sapevate già, vero?
    Ed ancora una volta, mi si consenta il dirvelo, anche se aveste proseguito nell’ appoggiare la politica del Mio e Nostro Amico Consigliere Signor Gennaro Manzo, sì!!! Le poitiche in difesa anche dei vostri stessi interessi, signo Muccio Antonio e signor Palumbo Corinne, anche se a voi due poteva sembrare una opposizione sterile, NON SAREBBE STATA MAI TANTO QUANTO IL SOLLEVARE IL VOSTRO DITINO.
    Ricordate i versi de ” SCUGNIZZI? ” nO? Lasciate, allora, che ve li riporti io alla memoria:
    ” Una volpe, in mezzo alle galline, cos’ è? ? ”
    ” UNA VOLPE “!!!!!!!!
    ” Una volpe, in mezzo alle altre volpi, cos’ é ? ”
    ” NESSUNO ”
    Ecco, voi due siete come ” quella ” volpe in mezzo alle altre volpi:
    SIETE DUE BEATI ” NESSUNO ”
    tranne portarvi appresso, inciso sulle vostre fronti una sola parola che vi qualifichi dvanti a colui che vi avrebbe dato una enorme possibilità e davanti agli occhi di coloro che hanno avuto la gran pessima idea di votarvi:
    TRADITORI !!!!!!!!!!!!!
    E, soprattutto, FATEVENE UNA GLORIA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Senza nessuna stima nè cordialità,
    Capitano Umberto Vastarini.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>