San Sebastiano al Vesuvio: il Capitano Vastarini si rivolge a tutti i cittadini!

This post has already been read 3720 times!

DSCN4146

 

 

 

 

 


” Lettera aperta ai Cittadini di San Sebastiano al Vesuvio ”

Miei Carissimi Concittadini,

Vi prego di credermi se Vi dico che scrivo questa lettera col cuore colmo di sgomento.

Purtroppo, tocca parlarVi di un argomento e di due personaggi di questa tragica commedia che si sta inscenando sul palcoscenico di questa nostra Cittadina.

Mi preme parlarVi di due personaggi della stessa. Personaggi interpreti da due delle più eminenti personalità di questa straziata Cittadina.

Vi parlo di coloro i quali, pur indossando paramenti sacri ed abiti talari, di tutto si occupano.

Ed in particolar modo a tenere silente il loro stesso ” mandato divino “:

OCCUPARSI, SI’ DELLE ANIME, MA NELLO STESSO TEMPO, ANCHE DEGLI STESSI CORPI DI COLORO I QUALI FURONO LORO AFFIDATI DA UNA BEN SUPERIORE ” AUTORITA’ “.

Desidero parlarVi di Monsignor Enzo Cozzolino e del suo collega padre Getano Borrelli. ( spero di non aver confuso i due ruoli ).

Ebbene, costoro, mentre infuria, a tutt’ oggi, la tempesta di gas venefici; gas che ci debilitano; gas nocivissimi alla nostra salute.
E quando Vi parlo di ” nostra salute “, purtroppo, Vi parlo della stessa salute dei nostri cari: i nostri genitori; i nostri figli; le nostre famiglie!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ebbene, i due prelati, ai quali come dicevo, siamo stati affidati da Nostro Signore, fanno di tutto per ignorare le nostre preghiere di intervento presso le autorità costituite, affinchè questo sconcio abbia a finire.

Quei due, a tutto badano, tranne a provarsi ad ascoltare le nostre preghiere.

 

Ed allora, Vi prego di scusarmi se mi rivolgo, direttamente, a quei due prelati.

Vedete, padre gaetano borrelli e padre enzo cozzolino, innanzitutto, vi prego di accettare se trascrivo i vostri nomi con caratteri minuscoli.

Tale è, pure, il concetto di voi due, nella mia mente e, soprattutto, nel mio cuore.

Per quanti sforzi metta in campo il Mio e Nostro Carissimo Amico Consigliere Signor Gennaro Manzo, non sembra avere ottenuto alcun aiuto da voi due.

Anche da parte mia, nel mio piccolisssimo, ho provato a fare breccia nei vostri cuori.

Per due volte credo di aver fatto partecipi anche voi due delle ” sveglie ” notturne, dovute ad improvvise inalazioni di gas mefitici e nocivissismi alla salute, mia e dei miei Cari.

Mi sarei aspettato, da voi due, almeno un piccolissimo segno di acquiescenza di quanto mi stava accadendo.

E’ indubbio, vorrete ammetterlo, che la stessa tristissima esperienza che vivevamo, io ed i miei cari, in quelle tristissime occasioni, saranno state oggetto delle stesse tristissime esperienze vissute da altri Cittadini.

Altrimenti, non si capirebbero le ragioni di quanti si siano rivolti al Mio e Nostro Carissimo Amico Consigliere Signor Gennaro Manzo.

per di più, non si capirebbero gli sforzi che lo stesso mette in atto, giorno dopo giorno, nell’ UNICO E PRECIPUO INTERESSE NEI CONFRONTI DI NOI CITTADINI.

E voi due?

Voi che dovreste, in prima fila, accanto a lui, cosa fate?

 

VOI SIETE I PIU’ ILLUSTRI ASSENTI IN QUESTA TRAGICA COMMEDIA. INSCENATA DA VOI ED I VOSTRI ACCOLITI.

Sarebbe, altrimenti, incomprensibile quanto è accaduto, pochissimo tempo fà, quando assicuraste al Mio  e Nostro Carissimo Amico Consigliere Signor Gennaro Manzo, il vostro inervento.

Per quanto fosse stato possibile, per voi due, fare.

Vi assicuro che ne gioimmo.

Dite, egregi ed esimi padri, quante volte un vostro diretto intervento è riuscito a porre fine a diatribe ed evitare tragedie che colpivano le genti inerme?????????????????????????????????????????????????????????????????????????

E di grazia, sapreste dire a me ed alla popolazione inerme che vi è stata affidata da Colui del Quale parlate durante le Sante Messe???????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

Ovvero, le vostre parole valgono giusto il tempo di quelle……….. occasioni di cui sopra???????????????????????????

E quanto avreste assicurato, del vostro intervento, al Mio e Nostro Carissimo Amico Consigliere Signor Gennaro Manzo, avrebbero avuto, quelle stesse vostre parole, lo stesso risultato???????????????????????????????????????????

Cioè:

PAROLE DETTE PER L’ OCCORRENZA?????????????????????????????????????????????????????????????????????

PAROLE CHE NON COMPROMETTEVANO, AFFATTO, QUANTO GIA’ PROMESSO AD …………………….. ALTRI????????????

E QUESTE STESSE PROMESSE, A QUANTO SONO STATE …………………………………………………..REMUNERATE?????????

SONO STATE REMUNERATE CON LE TRISTISSIME ESPERIENZE CHE VIVIAMO DI TANTO IN TANTO????????????????

SONO STATE REMUNERATE PERCHE’ IL VOSTRO SILENZIO FOSSE SEMPRE E SEMPRE PIU’ ASSORDANTE????????????

PAROLE CHE AVESSERO L’ EFFETTO DI NON ………. DISTURBARE PIU’ DI TANTO IL………….. MANOVRATORE???????

E CODESTE, egregi ed esimi padri, SONO PAROLE CHE ANDASSERO DETTE?????????????????????

PRONUNCIATE DA CHI, AL CONTRARIO, AVESSE TUTTO IL DIRITTO E IL DOVERE DI ERGERSI, IN TUTTA LA SUA POSSANZA, ASSICURATAGLI DA”CHI” vi AVEVA CONCESSO L’ INDUBBIO ONORE DI INDOSSARE PARAMENTI SACRI ED ABITI TALARI E DI PARLARE IN ” SUO ” NOME ??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

RICORDATE? ” LUI ” SI IMMOLO’ SULLA CROCE PER REDIMERE, CON LA SUA VITA, I PECCATI DEGLI UOMINI.

PER AMOR DEL CIELO, NESSUNO ED IO PER PRIMO, vi CHIEDE QUESTO ESTREMO SACRIFICIO.

AL CONTRARIO, NOI TUTTI APPARTENENTI AL GENERE UMANO, TUTTO CIO’ CHE VI CHIEDEVAMO ERA DI MOSTRARE IL VOSTRO RISPETTO PER LE PAROLE DI COLUI CHE SI IMMOLO’ SULLA CROCE.

ANCHE IN vostro NOME !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ED E’ IN NOME DI ” LUI ” CHE CI SIAMO AVVICINATI A voi DUE. FIDUCIOSI E FORTI DI QUELLA STESSA FEDE CHE CI ………..

UNI…. VA.

SI’, MIEI egregi ed esimi padri !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ANCHE SE POTRA’ SEMBRARVI ……………………………. RISIBILE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ANCHE SE VORRETE RIDERE DI NOI, QUANDO CI ACCOSTAVAMO AI SACRAMENTI, DA voi DUE OFFICIATI, NOI LO FACEVAMO IN NOME DI ” QUELLA ” FEDE.

OGGI? OGGI I NSOSTRI CUORI SONO COLMI DI DIFFIDENZA NEI vostri CONFRONTI.

PENSATE: SIETE STATI CAPACI DI FARCI ALLONTANARE DA VOI. DALLE VOSTRE STESSE FUNZIONI.

DIFFIDIAMO, ED APERTAMEMNTE, DI QUANTO CI DITE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

SEPPURE INDOSSIATE PARAMENTI SACRI O ABITI TALARI.

MI PREME RIPORTARE ALLE vostre MENTI QUANTO, SIN DA QUANDO BAMBINO SEGUIVO LE LEZIONI DI CATECHISMO. E

POI, DA ADULTO DURANTE LA PREPARAZIONE ALLA SANTA COMUNIONE; ED ANCORA IN PREPARAZIONE DELLA MIA STESSA CRESIMA ED IN OCCASIONE DEL MIO MATRIMONIO E DEL BATTESIMO DI NOSTRO FIGLIO:

MI PARLAVANO DEL MOMENTO IN CUI, TUTTI SAREMO CHIAMATI, RIUNITI NELLA VALLE DI GIOSAFAT ED AL COSPETTO DEL NOSTRO SOMMO SIGNORE, COME CI RIPORTA LO STESSO SOMMO POETA DANTE NEL X CANTO DELL’ INFERNO, A DARE CONTO DI CIO’ CHE ABBIAMO FATTO DURANTE LA NOSTRA VITA TERRENA.

E DEI NOSTRI PECCATI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

E voi DUE, miei egregi ed esimi padri, COME POTRETE GIUSTIFICARVI, DAVANTI A COLUI CHE vi GIUDICHERA’, PER TUTTO IL MALE CHE STATE FACENDO A TANTI DI NOI.

COL VOSTRO COLPEVOLISSIMO, QUANTO ASSORDANTE SILENZIO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

VOI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

VOI VHE DOVRESTE ESSERE I PRIMI AD ESPORVI SULLE IDEALI BARRICATE.

ED ESPORRE, IN QUESTO CASO SI’!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! I VOSTRI PARAMENTI SCARI !!!!!!!!!!!!!!!

I VOSTRI ABITI TALARI E COMBATTERE CON NOI, ESSERI INERMI, QUANTO OFFESI, PER I NOSTRI DIRITTI !!!!!!!!!!!!!!!!!!

VISTO CHE COLORO I QUALI AVREBBERO TUTTI I DIRITTI ED I DOVERI, COSTITUZIONALI, AD AGIRE E PORRE UN FRENO A QUESTO STRAZIANTE STATO DI COSE.

E IINVECE, voi CONTINUATE AD ESPORVI IN ABITI TALARI E PARAMENTI SACRI. QUASI A VOLERvi RINNOVARE AI NOSTRI OCCHI.

MI PUNGE VAGHEZZA DI CHIEDERvi UNA COSA:

QUANDO DURANTE LA SANTA MESSA, GIUNGE IL MOMENTO, ALTISSIMO E SENTITISSIMO, DELLA RECITA DEL ” CREDO “,

QUANDO vi BATTETE IL PETTO E RECITATE IL ” MEA CULPA ” DI QUALI E QUANTE ” COLPE ” CHIEDETE ………. PERDONO????

DI QUALI E QUANTE ” COLPE ” voi DUE vi ……………………………………….PENTITE???????????????????????????????????

E BADATE, MIEI esimi ed egregi padri, VOI STARE RECITANDO LA SANTA MESSA. E VOGLIAMO CREDERE CHE, IN ” QUEI ” PARTICOLARI MOMENTI, VOI SIATE …………………………………………………………………………….SINCERI………………………..

ALTRIMENTI, ALLA LUCE DEGLI ULTIMI AVVENIMENTI CHE HANNO COLPITO COSI’ VIOLENTEMENTE COLORO CHE SINO AD OGGI HANNO CREDUTO IN VOI, TALI SENTIMENTI VENGONO TACITATI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

AL PARI DEL vostro ASSORDANTE SILENZIO. IN RISPOSTA ALLE NOSTRE, PIU’ CHE LEGITTIME, RICHIESTE D’ AIUTO.

VI HANNO ORDINATO DI NON ASCOLTARCI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

E voi AVETE OBBEDITO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

SIETE RIMASTI SORDI ALLE NOSTRE RICHIESTE DI AIUTO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

VI HANNO ORDINATO DI NON GUARDARE DALLA NOSTRA PARTE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

E voi AVETE OBBEDITO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

NON AVETE IL CORAGGIO DI GUARDARE DALLA NOSTRA PARTE. MANCO FOSSIMO  ESSERI IMMONDI !!!!!!!!!!!!

VI HANNO ORDINATO DI NON PARLARCI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

E VOI AVETE OBBEDITO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

IL VOSTRO ASSORDANTE SILENZIO E’ PIU’……. RUMOROSO DI QUANTO POTRESTE METTERE INSIEME !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

VI HANNO ORDINATO DI TRADIRCI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

E VOI AVETE OBBEDITO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

NON AVETE NEANCHE ATTESO CHE IL GALLO CONTASSE LE CANONICHE TRE VOLTE, PER TRADIRCI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

NON AVETE NEANCHE MOSSO IL PRIMO PASSO SULLA STRADA DELLA vostra DAMASCO PERCHE’ NON CI LASCIASTE PERSEGUITARE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

E VOI CI AVETE ABBANDONATI, AFFINCHE’ ALTRI CONTINUASSERO, IMPUNEMENTE A PERSEGUITARCI !!!!!!!!!!!!!!!!!

ECCO, miei egregi ed esimi padri, QUANTO AVEVO IN ANIMO DI DIRvi.

POTRO’ ESSERE COLPITO DA ” STRALI ” IN QUALCHE vostra OMELIA. NON ME NE CALO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

VEDETE, ANNI FA’ ERO IN  PORTO A KHARG ISLAND, UN PORTO PETROLIFERO DELL’ IRAN. FACEVA UN CALDO BESTIALE. DALLA SCOLLATURA DELLA TUTA DA LAVORO, APERTA DI UN PAIO DI BOTTONI, FACEVA CAPOLINO UNA PICCOLA CROCE. DONO DI MIA MADRE.

EBBENE, DAL PONTILE, UNA GUARDIA ARMATA NOTO’ IL PICCOLO CROCIFISSO. CORSE A BORDO, INTIMANDOMI, SPIANANDO IL MITRA DI STACCARMI LA CATENINA E CONSEGNARLA AL COMANDANTE, AFFINCHE’ LA METTESSE IN CASSAFORTE. E LA’, LA CUSTODISSE FINO ALL’ USCITA DELLA NAVE DALLE ACQUE TERRITORIALI IRANIANE.

DOVETTI OBBEDIRE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

NON TEMEVO CHE POTESSE SPARARMI. CIO’ FOSSE ACCADUTO, NE AVREBBERO SOFFERTO I MIEI CARI, A CASA.

DI GRAZIA, miei egregi ed esimi padri, MA DI COSA AVETE PAURA??????????????????????????????????????

CHI vi MINACCIA??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

DAVANTI A CHI CHINATE I vostri CAPI????????????????????????????????????????????????????????????????

NON CERTO DAVANTI A NOI, MISERRIMI CREDENTI. TIMIDI vostri EPIGONI.

NON AVETE NEMMENO IL CORAGGIO DI DENUNCIARE CODESTI INDIVIDUI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

LO FACESTE, NON SARESTE SOLI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

NON SOLI, COME voi CI AVETE ABBANDONATI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

QUESTO E’ QUANTO MI PREMEVA DIRvi, egregi ed esimi padre gaetano borrelli e monsignore enzo cozzolino ( vorrei non aver confuso i vostri titoli. Cio’ fosse accaduto, ve ne chiedo venia. )

SO PURE, PER CERTO, CHE QUANTO vi HO DETTO NON OTTERRA’ RISPOSTA ALCUNA. FA’ NIENTE. ME NE FARO’ UNA RAGIONE.

COSI’ COME, NOI NON CI FACCIAMO UNA RAGIONE DEL vostro COMPORTAMENTO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

VOSTRO fratello in CRISTO, capitano Umberto Vastarini.

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>